Calamarata con pesto di cavolo nero e olive…nere.

Dolcevita nero, giaccone nero, sciarpa nera, borsa nera, jeans blu. Giornata nera, cielo nero. Ferrari nera..ci sarebbe stata bene. Mi piacerebbe vestirmi di rosa, lo giuro. Ho provato a cambiare guardaroba. Non dimenticherò mai il completo turchese fosforescente che mi consigliò, impose mia madre per farmi variare un pò colore. E i pantaloni blu benzinaio abbinati ad una giacca arancione con i bottoni dorati, secondo consiglio di mio padre. A chi mi chiede perchè vesto quasi sempre di nero, al massimo grigio, io rispondo per traumi infantili. Provate a darmi torto. Il nero è spensierato, il nero snellisce. Solo un pizzico di rosso ogni tanto quando voglio strafare, ma sulle labbra. Immaginatemi ora tornare a casa dal mercato con i miei fascetti di cavolo nero nel sacchetto e la bustina di olive anch’esse in tinta. Nessuno era più abbinato di me!

Il cavolo nero, con le sue foglie bitorzolute e il sapore intenso, molto vicino a quello dei broccoli e alle cime di rapa, non è molto diffuso dalle mie parti. Stamattina è stata una sorpresa per me trovarlo e non me lo sono fatto scappare. E’stata un’illuminazione. Facile da pulire, basta eliminare la parte bianca centrale legnosa come spiegato in questo breve video, qualche minuto in padella ed è pronto. Decisamente molta personalità in quelle foglie.

Per 4 persone:

  • 360 gr di pasta
  • 2 fascetti di cavolo nero (non li ho pesati, ma tener presente che rendono bene)
  • una manciata di olive nere (io ho usato le olive al forno, le taggiasche sarebbero l’ideale)
  • 30-40 gr di parmigiano grattugiato
  • una manciata di pinoli o mandorle
  • uno spicchio di aglio
  • una decina di pomodorini dolci, preferibilmente datterini
  • olio extravergine di oliva e sale quanto basta
  • una tazzina di vino bianco
  • peperoncino facoltativo

Pulire le foglie del cavolo eliminando la parte bianca legnosa, tenendo i germogli interni più teneri. Sciacquare più volte.

In una padella capiente far soffriggere per pochi secondi lo spicchio d’aglio schiacciato in un pò d’olio. Tuffarvi le foglie di cavolo non perfettamente sgocciolate e far asciugare senza coperchio. Aggiungere il vino bianco e portare a cottura. Il mio consiglio per questa preparazione è di non farle cuocere troppo, devono rimanere abbastanza sode e corpose. Salare e far raffreddare.

Preparare il pesto con una metà del cavolo cotto, frullandolo insieme ai pinoli (o mandorle), al parmigiano e ad un pò di olio.

Cuocere la pasta e, un pò prima della cottura al dente, scolarla e terminare la cottura mischiandola al cavolo rimasto in padella e ai pomodorini, aggiungendo un pò di acqua di cottura tenuta da parte. Spegnere il fuoco, aggiungere le olive nere denocciolate (non molte, altrimenti diviene troppo amaro), il pesto e un pò di peperoncino, se gradito. Servire subito.

Facile, veloce, saporito e insolito.

Buona giornata!

Annunci

18 pensieri riguardo “Calamarata con pesto di cavolo nero e olive…nere.

  1. carissima,
    innanzitutto… COMPLIMENTI PER LA VITTORIA DEL CONTEST WMF-SCORZA D’ARANCIA!
    Le vostre 4 manine hanno davvero deliziato tutti e credo sinceramente che il primo premio ve lo siete proprio meritati. Ancora bravissimi:-)
    Il nero.. con me sfondi una porta aperta.. come sono vestita oggi? Tailleur nero..e non solo perchè devo andare in tribunale dopo,.. anche i vestiti “easy” sono spesso nei!
    ma questi cavoli davvero mi sorprendono. Che ricetta particolare e originale (almeno per me) .
    vaty

  2. Ciao.. è la prima volta che capito in questo tuo bel blog.. Questa ricetta.. è strepitosa.. io amo i pesti.. li avrò fatti davvero con tutte le verdure e tutti i modi.. ma mai con il cavolo nero.. questo ortaggio a me sconosciuto.. Ora mi hai messo l’esigenza di trovarlo 🙂 impazzirò lo so.. speriamo di riuscire.. deve essere davvero squisito.. Mi piace il formato che hai scelto.. e l’aggiunta di olive nere… e datterini… 🙂 complimenti ancora.. buona serata

  3. Vedo che anche questa cosa ci accomuna. Il nero. Quanto è meraviglioso il nero?
    Chissà perché è visto come un qualcosa di brutto e negativo mentre io trovo che dia tanta forza.
    Nel mio guardaroba spunta qualcosa di rosso, di vola e il blu nel leopardato (si sono trash) ma sono proprio punte di colore!
    Detto ciò questo piatto ha l’aspetto così appetitoso che lo divorerei!!!!
    Buon weekend mia cara ed un bacino

  4. Che piatto! Oltre che spettacolare è anche delizioso 🙂
    Complimenti anche per il blog 😉 ci sono tante ricettine interessanti ^^
    A presto,
    Incoronata.

  5. io sono quasi sempre di nero vestita. solo d’estate qualche camicia bianca. d’inverno tutt’alpiù marrone, a voler esagerare. Ma il cavolo nero è il cavolo nero e così “sistemato” fa un granbell’effetto! ciao cara :O)
    Sandra

  6. Io non ho un colore che prediligo ma di per certo ti posso dire che nero nero nero è molto raro per me, cerco sempre qualche nota di colore. Pure il tuo piatto ce l’ha la nota di colore 🙂 E sappi che da buona toscana il cavolo nero mi piace un sacco. In sostanza in questo piatto mi ci tufferei proprio 🙂 Bacioni carissima!

  7. This is a delicious recipe. I absolutely love the blending of pasta, kale, black olives, nuts and wine. Gorgeously delicious!

    I hope you don’t mind that I reblog your link on my reblog tastings page?

  8. ma sai che anch’io ho una predilezione smisurata per il nero! ferrari a parte:D vesto sempre o quasi corvino.. mi sento a mio agio .. i colori solo in estate e nemmeno sempre.. quando sono parecchio abbronzata (vista la mia carnagionati anti-sole praticamente quasi mai:D) il cavolo nero però mi manca! e devo rimediare subitissimo e l’abbinamento alla calamarata è divino! io la amo … e la mangio anche senza calamari o totani, anche in bianco o con i pomodorini easy & comfort:) bravissima.. mi piace tanto la tua versione:*
    PS ti ho inserita nel blogroll dei miei preferiti.. solo che nn mi arrivano i tuoi aggiornamenti.. ma com’è possibile? eppure ho altri siti hostati su wp il mio compreso.. nn capisco.. ti lascia il post di 3 settimane fa senza aggiornamenti:( che brutta cosa:((( bacione cara Ida buon fine settimana:*

    1. Simona pure una Lamborghini non ci starebbe male! Anche Monique ha un problema simile con wordpress..o con me..non so! Vedrò di risolvere la situazione, è possibile che dipenda da qualche settaggio che ho saltato, ma non saprei dove mettere mano, le opzioni che ho a disposizione sono molto limitate. Un bacione grande grande!

  9. Ahahahah, io invece negli ultimi anni vesto un po’ più colorato perchè in età adolescenziale il mio guardaroba era quasi sempre nero…questa calamarata quindi rispecchia il tuo modo di vestire! ;-D Nero, qualcosa di rosso… e verde? Verde scuro ci sta! 🙂 Quanto ti capisco, mannaggia! :-DDD un abbraccio e buona domenica!

I commenti sono chiusi.