Digestive ultra casalinghi. Ricetta con l’olio.

Oggi vi riporto direttamente il mio flusso di pensieri e azioni. Da leggere velocemente, con ansia. Vicino alla scuola dei miei figli vi è un negozietto di articoli biologici o naturali che siano (gli articoli venduti nei negozi convenzionali allora tutte schifezze?) una tentazione dal Lunedì al Venerdì per me soprattutto il reparto farine speciali. Adocchio la farina integrale di avena, la compro, torno a casa e faccio le mie solite ricerche in internet. Cosa ci farò mai? Anche qui adocchio la ricetta casalinga dei biscotti digestive, che prevede appunto l’uso di questa farina, insieme alla normale farina integrale, al burro, al latte e al lievito per dolci possibilmente non vanigliato. Scappo al supermercato per il furto di informazioni circa gli ingredienti velati di mistero riportati sulla confezione degli inimitabili biscotti inglesi ma di origine scozzese. Non c’è il burro, ma oli vegetali. Si accende la lampadina, qualcuno l’avrà cambiata. Perchè non provare allora ad emulsionare l’olio vegetale con il latte (secondo la ricetta della maionese furba, che prevede però il latte di soia, senza uova pronta in 30 secondi) per rendere solido un liquido e sostituire quindi il burro? Del resto lo fa anche Montersino con la frolla all’olio.

Qualche caratteristica in comune con i cugini anglosassoni questi biscotti, nati a Napoli nel Novembre del 2013, ce l’hanno. All’apparenza croccanti, si sciolgono in bocca. Non troppo dolci, anzi con un finale salato. Rustici e friabili quanto basta. L’esperimento della maionese furba al posto del burro? Riuscita.

Per circa 15 biscotti di 7 cm di diametro:

  • 100 g di farina integrale di grano tenero
  • 100 g di farina integrale d’avena (negozi biologici)
  • 50 g di zucchero di canna o semolato
  • 83 g di olio di mais o girasole
  • 4 cucchiai di latte intero a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino abbondante di lievito per dolci (possibilmente non vanigliato)

Preparare l’emulsione di olio e latte: in un boccale alto e stretto versare prima il latte e poi l’olio. Immergere il frullatore ad immersione (in alternativa si può usare un robot da cucina) fino a fargli toccare il fondo. Frullare fino ad ottenere una salsa densa tipo maionese. Basteranno pochi secondi, altrimenti aggiungere un altro goccino d’olio. Far raffreddare in frigo. Nel frattempo setacciare le due farine insieme al lievito, unire lo zucchero, il sale e mescolare per distribuire in modo omogeneo tutti gli ingredienti. Aggiungere l’emulsione di olio e latte e lavorare schiacciando con una forchetta fino ad ottenere delle briciole tipo sabbia bagnata. Formare una palla lavorando l’impasto con le mani il minimo possibile, avvolgere nella pellicola per alimenti e far raffreddare in frigo per mezz’ora. Riprendere l’impasto e stenderlo su un piano liscio e infarinato fino ad ottenere uno spessore di 3-4 mm. L’impasto tenderà a spaccarsi. Ricompattarlo con le mani. Ritagliare i biscotti nella forma preferita e trasferirli delicatamente, con l’aiuto di un coltello, su una teglia ricoperta di carta da forno un pò distanziati tra loro. Infornare in forno preriscaldato a 170° per 10 minuti, o fino a quando i bordi risulteranno dorati. Far raffreddare su una gratella e trasferire in un contenitore ermetico.

Good afternoon.

Annunci

22 thoughts on “Digestive ultra casalinghi. Ricetta con l’olio.

  1. Ciao Ida :), anche io ho provato a riprodurre in casa questi biscotti e devo dire che erano venuti davvero buoni, solo troppo friabili, anzi direi piuttosto che si sgretolavano; non so da cosa potesse dipendere… Proverò sicuramente la tua ricetta, perché i digestive sono i miei biscotti preferiti *_*
    PS: Complimenti per il blog (ti ho appena scoperta ^^) e complimenti per le foto, tutte bellissime 🙂
    A presto!!!

  2. Ciao, ho provato a preparare l’ impasto e l’ ho lasciato tutta la notte in frigo. Ora si presenta tutto “sbricioloso” e non riesco a stenderlo…che posso fare?
    Grazie B.

    1. Può capitare che impasti tipo pasta frolla si “brucino”. Prova ad aggiungere un cucchiaio di latte e magari una spolverata di farina e reimpasta brevemente. Di solito si riprende. Ciao!

  3. Ciao Ida e complimenti per la ricetta!
    Vorrei chiederti:
    1)Se volessi fare i digestive ricoperti di cioccolato fondente,quanto ne devo usare?
    2)Ho la farina di avena non integrale, và bene comunque?
    3)Il latte deve per forza essere intero o posso usare anche quello parzialmente scremato?
    4)I 4 cucchai di latte a quanto corrispondono in grammi? Sono sempre abituata a pesare tutto;
    5)Il lievito và bene metterne mezza bustina? Io ho quello bio senza fosfati con cremortartaro-
    Grazie e buona giornata.
    Pamela

    1. Ciao Pamela e grazie! Per questa dose penso che possano andare bene 150/200 g di cioccolato. La farina di avena anche se non integrale va bene comunque, così come il latte parzialmente scremato (a discapito leggermente poi del gusto, ma è impercettibile). Quattro cucchiai di latte sono circa 40 g. Per quanto riguarda il lievito io mi atterrei alla ricetta. Per qualsiasi altro dubbio, sono a tua disposizione! Ciao!

  4. Ciao! Mi accorgo solo ora della tua versione dei Digestive “casalinghi” 🙂 sembrano perfetti!!! complimenti per il tuo blog!!!

  5. Ida, li ho fatti! Però da vera tonta ho sbagliato il latte ed ho usato quello normale…insomma, frullavo, frullavo…e non succedeva niente! Allora torno a leggere con attenzione e “riscopro” che si trattava di latte di soia… ed avevo pure aumentato le dosi, già che li facevo, tanto vale farne un po’ di più! O_o”
    Insomma ho cotto ugualmente e il risultato è stato ottimo!! [sospiro di sollievo!]
    Insomma, anche con latte e olio (il mio di semi di girasole) mischiati insieme vengono, tengono (tranne i primi minuti post cottura, che sono un po’ fragili) e sono pure buoni! 😀

    1. Ale grazie per la fiducia! Avevi letto bene! Anche io nella ricetta ho usato il latte normale. Strano non ti sia venuta la maionese però. Forse il latte era freddo di frigo?? Devo specificare a temperatura ambiente..Comunque sì vengono bene ugualmente, questa è più che altro una ricetta-curiosità. Un bacio!

      1. Sì, era freddo!!! Allora è lì che ho sbagliato…ma ci riprovo, perchè il sapore è buonissimo…ne abbiamo ancora qualcuno…! Grazie e un bacio a te! 🙂

  6. Nooooooo, passavo di qua giusto per gli auguri e ti trovo i Digestive???? Io dipendo da loro per la colazione e tu mi dici che si possono fare???? Io li provo provo provo, Auguri; Buon natale e grazie!!!

  7. Anche per me le farine speciali sono un tentazione irresistibile!
    Faccio spesso la frolla all’olio ma non sapevo di questa maionese furba…non mi resta che provare!

    Salutoni e buon weekend
    Silvia

I commenti sono chiusi.