Biscotti salati alle nocciole, miele e parmigiano. Pepati.

Tempo fa ho lavorato in una birreria. Per quattro anni. Capita di rimanere soli in una grande stanza illuminata, la sera, dai lampioni di un viale alberato. Nella periferia di una città difficile. Mi son detta: “Se non riesco a girare la città da sola, lascerò che la città giri intorno a me”. Ho chiesto e ho ottenuto lavoro. E compagnia. Molta. E un marito. L’amore. Una cosa non sono riuscita ad ottenere: riuscire a stappare una bottiglia di birra con l’accendino.

Biscottini salati e pizzicosi con un leggero ricordo di miele. Come quello di molte birre. E di molti amori.

Per 40 biscottini:

  • 180 g di farina 00
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 40 g di granella di nocciole
  • 6 cucchiai di olio di semi
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio abbondante di miele
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci non vanigliato
  • 1 cucchiaino di pepe (macinato al momento è sempre meglio)
  • 1 tazzina d’acqua
  • 1 pizzico di sale

Preriscaldate il forno a 170°. Amalgamate il miele, l’olio, il parmigiano, il pepe e il sale. Incorporate l’uovo e l’acqua mescolando brevemente. Aggiungete la farina, setacciata insieme al lievito, e la granella di nocciole lavorando con una forchetta solo fino ad assorbimento. Dovrete ottenere un impasto abbastanza molle da poter usare una sac à poche. Su una teglia rivestita di carta da forno formate dei lunghi cordoni usando una bocchetta a stella di medie dimensioni. Infornate e fate cuocere per 15-20 minuti o fino a doratura. Una volta cotti, tagliateli a bastoncini di circa 3 cm di lunghezza e fateli raffreddare su una gratella.

Semplici e rapidi.